Papa Francesco, speranza di rinnovamento nella Chiesa


Dichiarazione di frère Alois, priore di Taizé

A Roma, in Piazza San Pietro, in mezzo alla folla di romani e pellegrini provenienti da molti paesi, sono stato molto felice per le prime parole di Papa Francesco. Ci aspettavamo qualcosa di nuovo da questa elezione ed è successo. L’origine di questo primo Papa che viene "dalla fine del mondo," esprime la dimensione universale della Chiesa. Il nome che ha scelto evoca la gioia e l’amore per i poveri che ispirò Francesco d’Assisi e che, fino ad ora, sono stati al centro della sua vita in Argentina.
 
Egli trae dalla fede dei cristiani latino-americani la sua visione del rapporto tra il popolo e il suo vescovo. "Incominciamo questo cammino: Vescovo e popolo", "un cammino di fratellanza, di amore, di fiducia tra noi", ha detto, sottolineando la sua missione di Vescovo di Roma. Coloro che erano presenti nella piazza erano visibilmente colpiti dal fatto che il nuovo Papa, prima di benedirli, ha chiesto le loro preghiere, inchinandosi verso il basso e mantenendo un lungo silenzio.
 
Chiedendo a pregare per il suo predecessore, Benedetto XVI, ha riunito la continuità e la promessa di qualcosa di nuovo. Con tutta la folla presente per salutarlo e dargli il benvenuto, sono stato colpito dal fatto che ha ampliato la nostra attenzione su una dimensione mondiale, dicendo: "Preghiamo per tutto il mondo, perché ci sia una grande fratellanza."
13 marzo 2013

JPEG - 16.9 Kb
With Pope Francis

Printed from: http://www.taize.fr/it_article15427.html - 22 July 2019
Copyright © 2019 - Ateliers et Presses de Taizé, Taizé Community, 71250 France