Le icone

Le icone aiutano a sostenere la bellezza della preghiera. Sono come delle finestre che si aprono sulle realtà del Regno di Dio e le rendono presenti nella nostra preghiera in terra. Sono un richiamo alla nostra personale trasfigurazione.

Se l’icona è un’immagine, non è una pura illustrazione, né ornamento. È il simbolo dell’incarnazione, è presenza che offre agli occhi il messaggio spirituale che la Parola rivolge agli orecchi.

JPEG - 19.1 Kb

Il fondamento delle icone sta, secondo san Giovanni Damasceno (VIII secolo), nella venuta di Cristo sulla terra. La salvezza è legata all’incarnazione del verbo divino, di conseguenza alla materia: "Una volta, Dio l’incorporale e l’invisibile non era mai rappresentato. Tuttavia, ora che Dio si è manifestato nella carne e ha abitato tra gli uomini, rappresento il visibile di Dio. Non adoro la materia, ma adoro il Creatore della materia, che per me si è fatto materia, che ha voluto abitare la materia e che, per mezzo di essa, mi ha salvato".

JPEG - 22.3 Kb

Attraverso la fede che esprime, attraverso la sua bellezza e profondità, l’icona può aprire uno spazio di pace, sostenere un’attesa. Invita ad accogliere il mistero della salvezza sino nella carne e la creazione.

L’icona della Vergine Maria nella chiesa della Riconciliazione a Taizé

"Questa icona é stata benedetta dal Metropolita Nicodim di Leningrado durante la sua visita a Taizé nel 1962"

Printed from: http://www.taize.fr/it_article758.html - 19 February 2020
Copyright © 2020 - Ateliers et Presses de Taizé, Taizé Community, 71250 France