TAIZÉ

Itinerario speciale per la settimana di riflessione

Biodiversità: l’altra crisi ecologica

 
Dal 21 al 28 agosto 2022, nell’ambito della settimana di riflessione per i giovani dai 18 ai 35 anni, verrà offerto un itinerario speciale ai giovani che desiderano approfondire il tema della salvaguardia della biodiversità. È la terza volta che viene offerto un percorso di questo tipo, dopo le migrazioni e la crisi climatica. Come negli anni precedenti, nell’ambito della settimana di riflessione verranno proposti numerosi workshop su un’ampia gamma di argomenti.

Quale sarà il formato di questo corso speciale?

Questo tema sarà affrontato da varie prospettive - scientifiche, spirituali, filosofiche, politiche - con la partecipazione di esperti provenienti da tutti questi diversi campi. Ogni mattina ci sarà una riflessione biblica e altre attività spirituali. Nel pomeriggio, il tema sarà approfondito con un’ampia gamma di tavole rotonde, conferenze e laboratori interattivi. In vari momenti della settimana ci saranno gruppi di condivisione per approfondire la riflessione.

Perché è stato scelto questo tema?

Avete mai sentito parlare del grande pinguino? O della tigre della Tasmania? O del delfino bianco di Baiji o del dodo? Questi animali provengono da diverse parti del mondo e probabilmente non li avete mai sentiti nominare, ma condividono per sempre una realtà: si sono estinti..

Negli ultimi 50 anni, la popolazione animale mondiale è diminuita di quasi il 70%. 900 specie si sono estinte negli ultimi 100 anni. Oggi più di 35.000 specie sono minacciate di estinzione. Queste cifre sono davvero devastanti. La perdita di biodiversità sul nostro pianeta non minaccia solo specie specifiche, ma riguarda tutti noi, in ogni paese e regione del mondo.

In effetti, la biodiversità è essenziale per i processi che sostengono tutta la vita sulla terra, comprese le persone. Senza un’ampia gamma di animali, piante e microrganismi, non possiamo avere gli ecosistemi sani su cui facciamo affidamento per fornire l’aria che respiriamo, il cibo che mangiamo e questa terra che i credenti chiamano Creazione di Dio.

Chi saranno i relatori ospiti?

Anche se l’elenco è ancora in fase di aggiornamento, ecco alcuni nomi dei relatori confermati:

  • • Katrin Böhning-Gaese (Biologo, direttore del Centro di ricerca sulla biodiversità e il clima di Senckenberg, Germania)
  • • Philippe Lamberts (Membro del Parlamento europeo, Belgio)
  • • Dominique Bourg (Filosofo, Svizzera)
  • • Andreas Streit (Funzionario delle Nazioni Unite, Segretariato dell’Accordo sulla conservazione delle popolazioni di pipistrelli europei, Germania)
  • • Adélaïde Charlier (Attivista per il clima, Belgio)
  • • Robert Beyer (Dipartimento di Zoologia dell’Università di Cambridge, Germania/Inghilterra,)
  • • Caroline Ingrand-Hoffet (Pastore protestante, Francia)
  • • Ewa and Peter Stratenwerth (Agricoltori in agroecologia, Polonia)
  • • Giacomo Zattini (Fridays for Future, Italia)
  • -* • Laura Morosini (Movimento Laudato Si, Francia)