Pentecoste 2020 | Momenti chiave del programma

In questa pagina pubblichiamo i vari video messi online come parte del weekend di Pentecoste.

Gli orari indicati corrispondono al fuso orario "Ora legale dell’Europa centrale" (CEST) o due ore in avanti rispetto all’orario universale coordinato (UTC +2).

Venerdì 29 maggio

20:30 preghiera della sera ed una parola di benvenuto da parte di frère Alois


Sabato 30 maggio

10:00 introduzione biblica online

Testo biblico: Gv 7,37-53

Nell’ultimo giorno, il grande giorno della festa, Gesù, ritto in piedi, gridò: "Se qualcuno ha sete, venga a me, e beva chi crede in me. Come dice la Scrittura: Dal suo grembo sgorgheranno fiumi di acqua viva". Questo egli disse dello Spirito che avrebbero ricevuto i credenti in lui: infatti non vi era ancora lo Spirito, perché Gesù non era ancora stato glorificato. All’udire queste parole, alcuni fra la gente dicevano: "Costui è davvero il profeta!". Altri dicevano: "Costui è il Cristo!". Altri invece dicevano: "Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice la Scrittura: Dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide, verrà il Cristo?". E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui. Alcuni di loro volevano arrestarlo, ma nessuno mise le mani su di lui.
Le guardie tornarono quindi dai capi dei sacerdoti e dai farisei e questi dissero loro: "Perché non lo avete condotto qui?". Risposero le guardie: "Mai un uomo ha parlato così!". Ma i farisei replicarono loro: "Vi siete lasciati ingannare anche voi? Ha forse creduto in lui qualcuno dei capi o dei farisei? Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!". Allora Nicodèmo, che era andato precedentemente da Gesù, ed era uno di loro, disse: "La nostra Legge giudica forse un uomo prima di averlo ascoltato e di sapere ciò che fa?". Gli risposero: "Sei forse anche tu della Galilea? Studia, e vedrai che dalla Galilea non sorge profeta!". E ciascuno tornò a casa sua.
(Gv 7,37-53)

Domande per i gruppi di condivisione

  1. Come è stata la mia esperienza in queste ultime settimane?
  2. In questo momento della mia vita, di cosa "o sete"?
  3. Cosa voglio fare con questa sete? Come mi sento al riguardo? Potrebbe indicarmi qualcosa di importante nella mia vita in questo momento?

15:00 sessione in diretta di domande e risposte con un fratello

17:00 workshop

"Dio è in questo posto e non lo sapevo!" Ripensando alla mia esperienza di questi ultimi mesi, accogliendo ciò che mi ha dato vita. Un workshop guidato da due sorelle di Sant’Andrea

Il link alla trasmissione video in diretta sulla pagina YouTube di Taizé sarà pubblicato qui

20:30 preghiera della sera in diretta da Taizé

Come ogni sera, fino a sabato 6 giugno, puoi seguire la preghiera della sera in diretta da Taizé.


Domenica 31 maggio | Pentecoste

Al mattino partecipazione alle celebrazioni cristiane locali

Al mattino, invitiamo tutti i partecipanti, se è possibile, a unirsi alla celebrazione della loro parrocchia o comunità locale.

10:00 introduzione biblica online

Testo biblico: Atti 2,1-18

Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all’improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano. Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi.
Abitavano allora a Gerusalemme Giudei osservanti, di ogni nazione che è sotto il cielo. A quel rumore, la folla si radunò e rimase turbata, perché ciascuno li udiva parlare nella propria lingua. Erano stupiti e, fuori di sé per la meraviglia, dicevano: "Tutti costoro che parlano non sono forse Galilei? E come mai ciascuno di noi sente parlare nella propria lingua nativa? Siamo Parti, Medi, Elamiti, abitanti della Mesopotamia, della Giudea e della Cappadòcia, del Ponto e dell’Asia, della Frìgia e della Panfìlia, dell’Egitto e delle parti della Libia vicino a Cirene, Romani qui residenti, Giudei e prosèliti, Cretesi e Arabi, e li udiamo parlare nelle nostre lingue delle grandi opere di Dio". Tutti erano stupefatti e perplessi, e si chiedevano l’un l’altro: "Che cosa significa questo?". Altri invece li deridevano e dicevano: "Si sono ubriacati di vino dolce".
Allora Pietro con gli Undici si alzò in piedi e a voce alta parlò a loro così: "Uomini di Giudea, e voi tutti abitanti di Gerusalemme, vi sia noto questo e fate attenzione alle mie parole. Questi uomini non sono ubriachi, come voi supponete: sono infatti le nove del mattino; accade invece quello che fu detto per mezzo del profeta Gioele:

Avverrà: negli ultimi giorni - dice Dio -
su tutti effonderò il mio Spirito;
i vostri figli e le vostre figlie profeteranno,
i vostri giovani avranno visioni
e i vostri anziani faranno sogni.
E anche sui miei servi e sulle mie serve
in quei giorni effonderò il mio Spirito
ed essi profeteranno.
(Atti 2,1-18)

Il link alla trasmissione video in diretta sulla pagina YouTube di Taizé sarà pubblicato qui

15:00 sessione in diretta di domande e risposte con un fratello

Il link alla trasmissione video in diretta sulla pagina YouTube di Taizé sarà pubblicato qui

12:00 pubblicazione del video con un coro virtuale

54 giovani di 40 paesi diversi cantano insieme "Veni Sancte Spiritus" dalle loro case.

17:00 workshop

Creare solidarietà in tempi di ansia. Un workshop interattivo con testimonianze dal Sudafrica, dal Belgio e dalla Francia.

Il link alla trasmissione video in diretta sulla pagina YouTube di Taizé sarà pubblicato qui

20:30 preghiera della sera in diretta da Taizé

On this day of Pentecost, you can follow the evening prayer live from Taizé.

Printed from: https://www.taize.fr/it_article28134.html - 13 April 2021
Copyright © 2021 - Ateliers et Presses de Taizé, Taizé Community, 71250 France