Frère Francesco (1965-2022)

Frère Francesco è entrato nella vita eterna il 7 dicembre 2022, mentre si trovava in Indonesia, suo Paese natale, per alcune settimane di visita alla famiglia. I funerali si svolgeranno a Yogyakarta il 9 dicembre. A Taizé si celebrerà un’Eucaristia in sua memoria giovedì 8 alle 20.30.


Francesco è nato nel 1965 in Indonesia, secondo di sei fratelli e sorelle. Nel 1993 è entrato a far parte della Comunità di Taizé, dove ha subito messo le sue competenze tecniche al servizio della vita fraterna e dell’accoglienza dei giovani. Nel corso degli anni, è diventato un vero e proprio esperto di registrazione del suono e ha sviluppato il sistema audio della Chiesa della Riconciliazione. Per anni ha anche inviato fedelmente le registrazioni della preghiera comune alla radio RCF.

A Taizé ha accolto molti giovani provenienti dall’Indonesia e da altri Paesi asiatici e negli ultimi anni è entrato a far parte dell’équipe incaricata di accompagnare i volontari. Ha anche visitato più volte i giovani e le comunità cristiane dell’Ungheria, Paese di cui ha imparato la lingua e in cui ha stretto molte amicizie. Ha inoltre partecipato alla preparazione di diversi incontri internazionali di Taizé, da Vienna nel 1992, dove ha fatto parte dell’équipe di volontari, all’ultimo incontro di Città del Capo, in Sudafrica.

Negli ultimi anni, ha aiutato a organizzare incontri di amicizia tra giovani cristiani e musulmani e ha regolarmente co-condotto seminari sul dialogo interreligioso, un tema che gli stava a cuore a causa della sua storia familiare. Era anche molto appassionato di musica, una passione che desiderava condividere con i giovani nei laboratori musicali che organizzava regolarmente fino a quest’estate.
Fratel Alois ha scritto questa preghiera in sua memoria:

Gesù Cristo, ti affidiamo il nostro fratello Francesco, che Tu accogli nella vita dell’eternità, per sempre con Te. Con fede viva e grande gentilezza, ha creduto in Te e ha risposto alla Tua chiamata. Trent’anni fa ha lasciato la sua Indonesia per unirsi alla nostra comunità. Era così felice, un mese fa, di partire per andare a trovare la sua famiglia, che non aveva potuto visitare negli ultimi anni. Insieme ai nostri fratelli, qui e nelle fraternità, e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato, Ti lodiamo per la sua vita tra noi e lo affidiamo alla Tua misericordia. Spirito Santo, come per il nostro fratello Francesco, Tu ci riempi di speranza e, anche se con una fede molto piccola, osiamo dire con la nostra vita: "Cristo è risorto!

Printed from: https://www.taize.fr/it_article35048.html - 27 March 2023
Copyright © 2023 - Ateliers et Presses de Taizé, Taizé Community, 71250 France